Domotica e impianti elettrici

Sistema all-in-one per la gestione intelligente dell’energia con il fotovoltaico

Aspechome è un sistema di building automation che permette di gestire in modo automatico e intelligente tutta l’energia prodotta dall’impianto, monitorando la produzione, l’autoconsumo, il prelievo e la cessione in rete

lunedì 17 gennaio 2022 - Redazione Build News

aspechome-1

Aspechome srl, Start Up Innovativa che fa parte del Gruppo Marengo di Alba (CN), che da più di 50 anni si occupa di sistemi energetici industriali e comprende anche Albasolar srl, una delle principali realtà italiane in ambito fotovoltaico, ha progettato, brevettato e realizzato un innovativo sistema di Energy Smart Home per la casa e la piccola azienda con fotovoltaico.

Si tratta di un sistema all-in-one che integra in un unico prodotto innovativo le funzionalità di Energy Smart Home, Building Automation, domotica Wi-Fi e monitoraggio energetico, il tutto coperto da un doppio brevetto UE e USA.

Gestione automatica e intelligente di tutta l’energia prodotta

Aspechome permette di gestire in modo automatico intelligente e/o remoto tutta l’energia prodotta dall’impianto, di monitorare la produzione, l’autoconsumo, il prelievo e la cessione in rete, ma soprattutto di avere un’indicazione immediata di costi e risparmi giornalieri, mensili e annuali. Il sistema è perfetto per integrare l’energia solare con la gestione dei prodotti relativi alla climatizzazione come split, pompe di calore idroniche, per acqua sanitaria, sonde di temperatura, cronotermostati multipli, etc. Un sistema unico per la gestione dell’energia e della casa, ottimale sia per il cliente finale, sia per il progettista e per l’installatore.

aspechomeAspechome può essere utilizzato per interconnettere e gestire, sempre in modo intelligente, elettrodomestici smart, stazioni di ricarica di autoveicoli, dispositivi a batteria come monopattini elettrici, e-bike, etc, il tutto sempre multimarca e multibrand. Il sistema è composto da un piccolo hardware da installare in casa insieme ai contatori di energia e un router dedicato: per il resto è tutto in cloud e gestibile da smartphone.

Le differenze rispetto a un semplice sistema domotico

L’aspetto di novità della startup di Alba, rispetto ai prodotti attualmente presenti sul mercato, è che Aspechome non è un sistema di comando e gestione remota come può essere una classica domotica, o un prodotto a comando vocale istantaneo dei famosi player di IoT – è molto di più.

La sua caratteristica principale di innovazione è infatti la gestione intelligente dei carichi in base all’energia disponibile e alle priorità dell’utente, funzionalità coperte appunto dai due brevetti UE e USA, che relazionano la disponibilità istantanea di energia alla connessione diretta con oggetti come climatizzatori, pompe di calore, elettrodomestici smart, prese e contatti Wi-Fi. Il comando e la gestione non sono dati però da un semplice contatto on/off ma da una connessione tramite gateway e/o cloud con tutti i vari prodotti: ne consegue un’interattività molto più elevata e una gestione efficace e intelligente in base all’energia realmente disponibile.

Il sistema è sicuramente più simile ad una building automation che ad una domotica, anche se è a volte non è semplice definire le differenze tra sistemi apparentemente simili: Aspechome integra in un unico prodotto le peculiarità di tanti, mantenendo però un’estrema semplicità e flessibilità, sia per l’utente che per l’installatore.

aspechomeMentre un “classico” sistema domotico è costituito da comandi remoti passivi e si basa su prodotti hardware monobrand, Aspechome è invece un sistema intelligente attivo multibrand totalmente in cloud, che soddisfa contemporaneamente i compiti di una building automation, una domotica, un monitoraggio avanzato, oltre alla capacità di fornire poi un’assistenza online e naturalmente la gestione intelligente dei carichi. Il cloud garantisce valore aggiunto e fidelizzazione futura, potendosi aggiornare con sempre nuove funzionalità, e potendo fornire una nuova modalità di assistenza e rapporto con i clienti, attraverso il collegamento remoto. 

Le uniche funzionalità che, per scelta, non sono state implementate, sono quelle relative a videocitofonia, telecamere e sicurezza che – per delicatezza e privacy – necessitano di sistemi unici, indipendenti e specifici.

Aspechome è stato sviluppato con la convinzione che non sia più pensabile gestire in modo efficace e confortevole un’abitazione limitandosi a utilizzare le singole app dei prodotti: occorre un sistema integrato multimarca e multifunzione che possa essere l’unica interfaccia tra l’utilizzatore, la propria abitazione, i propri impianti e gli oggetti in essa contenuti in modo automatico, intelligente e/o remoto.

Per maggiori informazioni, visita il sito ufficiale o i canali social di Aspechome, Facebook, LinkedIn, Instagram, YouTube. Dal 28 giugno al 1° luglio 2022 l’azienda vi aspetta a Mostra Convegno Expocomfort, MCE - Fieramilano, Rho, padiglione 1 stand R21.

Prima della fiera ci sarà un webinar realizzato in collaborazione con Casa&Clima: la data verrà comunicata sul sito, sui social e sui canali della rivista.

Il nuovo codice dei contratti pubblici dal 1° luglio, cosa cambia?

Scatta dal 1° luglio l’efficacia del nuovo codice dei contratti pubblici, noto... Leggi


Riforma della giustizia pronta per l’esame in Parlamento

L’era post Berlusconi comincia con la presentazione del disegno di legge sulla... Leggi

Potrebbe interessarti
Mercato
Com'è cambiato il mercato della smart home? Le proposte di Ariston

Il brand ha partecipato il 15 febbraio all’appuntamento “Smart Home Reloaded:è il...



Mercato
Ariston e “Smart Home”: l’AI come nuova alleata per il risparmio energetico

Il brand ha partecipato il 15 febbraio all’appuntamento “Smart Home Reloaded: è...

Iscriviti alla newsletter di Build News

Rimani aggiornato sulle ultime novità in campo di efficienza energetica e sostenibilità edile

Iscriviti

I più letti sull'argomento


Domotica e impianti elettrici copertina articolo
TerMus ti aiuta a redigere il nuovo APE

TerMus, software per la certificazione energetica, è stato aggiornato ai nuovi decreti...

Dello stesso autore