Il parere di...

Piano Casa, CNI: “Appoggiamo l’iniziativa e siamo pronti a fare la nostra parte”

La Consigliera Nazionale Irene Sassetti è intervenuta al Tavolo “Piano Casa” tenuto al MIT convocato da Salvini. Il CNI sottolinea che il Piano Casa deve passare attraverso la rigenerazione e riqualificazione del patrimonio edilizio pubblico e in armonia col Testo Unico Edilizia

giovedì 21 dicembre 2023 - Redazione Build News

mit-prima-riunione-piano-casa-19-12-23

Il Consiglio Nazionale degli Ingegneri ha partecipato martedì scorso, presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, al Tavolo “Piano Casa” convocato dal Ministro Matteo Salvini. Il CNI è stato rappresentato dalla Consigliera Irene Sassetti, delegata all’urbanistica. Da tempo si avverte l’urgenza di formulare un nuovo Piano organico in grado di immaginare gli sviluppi dei prossimi anni che dovranno necessariamente tenere conto delle esigenze di rigenerazione urbana.

Salvini: focus sull’edilizia residenziale pubblica e sociale

Nel corso del suo intervento introduttivo il Ministro Salvini ha sottolineato come il Piano Casa debba essere focalizzato sull’edilizia residenziale pubblica e sociale. “Un Piano Casa non solo per gli ultimi – ha detto – ma anche per i penultimi e per chi sta nel mezzo”. Tra le altre cose, Salvini ha sollecitato una modifica normativa che dia più garanzie ai proprietari in caso di necessità ed urgenza. Tre le linee guida indicate dal Ministero per il contrasto al disagio abitativo: recupero del patrimonio immobiliare, attraverso la riconversione degli edifici; gestione unità immobiliari invendute; sviluppo dell’edilizia residenziale pubblica.

CNI: rigenerazione e riqualificazione del patrimonio edilizio pubblico

Il CNI ha avuto modo di sottolineare come un piano organico per il patrimonio abitativo in Italia debba passare attraverso un’azione di rigenerazione e riqualificazione del patrimonio edilizio pubblico, avendo come obiettivo il risanamento energetico e la sicurezza strutturale, oltre che la limitazione del consumo di suolo. Ma soprattutto va migliorata l’offerta di alloggi di edilizia residenziale pubblica a favore delle famiglie a medio e a basso reddito, considerando l’elevata domanda di alloggi popolari tuttora insoddisfatta. Infine, secondo il CNI il nuovo Piano Casa dovrebbe prevedere una durata di medio-lungo periodo, almeno di 15 anni.

“Ormai il legislatore - ha osservato la Consigliera CNI Irene Sassetti – appare chiaramente orientato a chiudere una stagione procedendo al varo di un piano organico completamente nuovo. Il CNI condivide questa impostazione e sottolinea, in particolare, la necessità che il Piano abbia un orizzonte temporale ragionevole, tale da rendere la misura continuativa, se non strutturale, e per accrescere l’efficacia dell’operato del legislatore regionale. Per questo motivo appoggiamo l’iniziativa del Ministro Salvini e siamo pronti a dare il nostro contributo concreto”.

Piano Casa in armonia con il Testo Unico Edilizia

“A questo proposito - aggiunge la Sassetti – ci siamo già attivati sollevando la questione del superamento della doppia conformità all’interno del nuovo Testo Unico dell’Edilizia. Obiettivo che ben si concilia con l’esigenza, condivisa col Ministro, di semplificare e velocizzare gli interventi. Noi riteniamo che il Piano Casa debba essere sviluppato in armonia col TUE, in una cornice che preveda come capisaldi la transizione energetica e la riqualificazione urbana”.

“Un nuovo Piano Casa – conclude la Sassetti - dovrebbe guardare ad un razionale e controllato aumento dell’offerta di alloggi residenziali pubblici e, al tempo stesso, contemplare anche un uniforme processo di riqualificazione degli edifici, che appare oggi la vera sfida che si trova di fronte il Paese”.

Il nuovo codice dei contratti pubblici dal 1° luglio, cosa cambia?

Scatta dal 1° luglio l’efficacia del nuovo codice dei contratti pubblici, noto... Leggi


Riforma della giustizia pronta per l’esame in Parlamento

L’era post Berlusconi comincia con la presentazione del disegno di legge sulla... Leggi

Potrebbe interessarti


Iscriviti alla newsletter di Build News

Rimani aggiornato sulle ultime novità in campo di efficienza energetica e sostenibilità edile

Iscriviti

I più letti sull'argomento


Il parere di... copertina articolo
Scarico fumi a parete e distanze minime, quali strumenti per difendersi?

Associazione Marcopolo (polizia locale): contro il vicino di casa incurante e irrispettoso...

Il parere di... copertina articolo
Ozono e Covid-19: attenti alle fake news

L’ozono generato in situ per l'igienizzazione delle superfici comporta dei rischi e...

Dello stesso autore