Ultime notizie

Promozione della parità di genere e generazionale negli appalti: dati non confortanti

Dalla Relazione annuale di Anac al Parlamento emerge che dal 2022 al 2023 la percentuale degli affidamenti PNRR e correlati che prevedono quote del 30% per giovani e donne, come auspicato dal Piano di Ripresa e Resilienza, è di fatto rimasta ferma

mercoledì 22 maggio 2024 - Redazione Build News

shutterstock_2261644119 fonte Shutterstock

“In quanto veicolo di innovazione sociale, i contratti pubblici debbono anche contribuire a promuovere la parità di genere e generazionale, soprattutto in quei settori del mercato dove minori appaiono le opportunità di inserimento per le donne e i giovani. Con tale obiettivo, per i contratti finanziati dal PNRR, si è prevista, pur con deroghe motivate, l’introduzione di specifiche clausole che vincolino le imprese a riservare all’occupazione giovanile e femminile una quota pari almeno al 30% delle assunzioni necessarie”.

Lo ha ricordato il Presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione Giuseppe Busia, nella sua Presentazione il 14 maggio scorso a Montecitorio della Relazione Anac sull’attività 2023.

Dati non confortanti

“Purtroppo, però, i dati non sono confortanti: dal 2022 al 2023 non è aumentato l’uso di tali clausole – la crescita non raggiunge il punto percentuale – risultando di poco superiore alla metà del totale”, ha evidenziato Busia.

Dalla Relazione annuale di Anac al Parlamento emerge che dal 2022 al 2023 la percentuale degli affidamenti PNRR e correlati che prevedono quote del 30% per giovani e donne, come auspicato dal Piano di Ripresa e Resilienza, è di fatto rimasta ferma. Tale percentuale è aumentata di meno di un punto per tutte le fasce di importo considerate, risultando di poco superiore alla metà del totale. La percentuale era il 56,62% nel 2022. È stata del 56,87% nel 2023. Praticamente la stessa.

Leggi anche: Contratti pubblici, Busia (Anac): "L'equo compenso pesa troppo sulle casse pubbliche"

Il nuovo codice dei contratti pubblici dal 1° luglio, cosa cambia?

Scatta dal 1° luglio l’efficacia del nuovo codice dei contratti pubblici, noto... Leggi


Riforma della giustizia pronta per l’esame in Parlamento

L’era post Berlusconi comincia con la presentazione del disegno di legge sulla... Leggi

Potrebbe interessarti


Iscriviti alla newsletter di Build News

Rimani aggiornato sulle ultime novità in campo di efficienza energetica e sostenibilità edile

Iscriviti

I più letti sull'argomento


Ultime notizie copertina articolo
Legge di Bilancio 2018: novità su Iva 10% per i beni significativi

La fattura emessa dal prestatore che realizza l’intervento di recupero agevolato deve...

Dello stesso autore