Progetti

La scuola modello per l’efficienza energetica in mostra al Parlamento europeo

Una scuola primaria statale di Masano, frazione rurale del comune di Caravaggio (Bergamo), riqualificata secondo il programma Multi Comfort di Saint-Gobain, è stata inclusa nella mostra “Deep energy renovation: already all around us”

lunedì 7 ottobre 2019 - Redazione Build News

1_Esterno della scuola primaria di Masano dopo la riqualificazione

Martedì 8 ottobre, in occasione del Renovate Europe Day 2019, a Bruxelles sarà inaugurata la mostra Deep energy renovation: already all around us, visitabile per tutta la settimana presso la sede del Parlamento europeo.

Il presupposto della mostra è che un profondo rinnovamento energetico non solo è possibile, ma sta già avvenendo in gran parte d’ Europa: dagli edifici storici alle scuole, sono sempre di più le ristrutturazioni compiute adottando le migliori pratiche di risparmio ed efficientamento dell’energia. L’esposizione raccoglie quindi alcuni esempi tra i più importanti progetti di risanamento energetico di tutta Europa. Tra questi, spicca una realizzazione italiana d’eccellenza nel settore educativo: la Scuola Primaria Statale di Masano, piccola frazione rurale del comune di Caravaggio, in provincia di Bergamo.


Si tratta di una scuola “modello”, ristrutturata nel 2017 secondo il programma Multi Comfort di Saint-Gobain, un sistema ideato per realizzare edifici in grado di garantire un equilibrio ottimale tra efficienza energetica, comfort e sostenibilità ambientale.

La scuola era stata chiusa nel 2014 per carenze strutturali, costringendo gli alunni a fare lezione altrove. Avviata la ristrutturazione dell’edificio, il Comune si è rivolto a Saint-Gobain, presente sul territorio comunale dal 1961 con lo stabilimento produttivo Saint-Gobain Isover di Vidalengo, per chiedere un supporto nella fornitura di alcuni materiali.

Saint-Gobain ha deciso di fornire anche consulenza tecnica in fase di progettazione e di cantiere, avviando una vera e propria partnership pubblico-privato che ha trasformato l’edificio nella prima scuola Multi Comfort d’Italia.

La scuola, che si sviluppa su 2 piani e dispone di 5 aule e di 2 ambienti destinati rispettivamente agli insegnanti e ad attività multidisciplinari, è oggi un prototipo della scuola ideale come sistema costruttivo e abitativo. L’edificio gode di: comfort termico, in virtù dell’isolamento delle pareti, della copertura e delle finestre; comfort acustico, garantito dall’uso di specifici materiali isolanti nei muri perimetrali (rispetto ai rumori esterni), nelle pareti interne (isolando una classe dall’altra) e di pannelli fonoassorbenti (per limitare il fastidioso effetto di rifrazione del suono all’interno dell’edificio stesso); comfort visivo, attraverso l’uso di vetri speciali che permettono alla luce di filtrare con la massima naturalità; comfort legato alla qualità dell’aria interna, con l’utilizzo di intonaci e idropitture che limitano al massimo l’emissione di sostanze volatili nocive.

Gaetano Terrasini, Amministratore Delegato di Saint-Gobain PPC Italia, ha commentato:

Da sempre Saint-Gobain ha un forte impegno sociale: produciamo e distribuiamo materiali e soluzioni pensati per il benessere di ciascuno e per il futuro di tutti. Siamo sempre favorevoli a mettere le nostre competenze a disposizioni di progetti che impattano positivamente sulla società civile, come nel caso di questa scuola che ha restituito ai bambini di Masano un luogo per crescere ed imparare in un contesto costruttivo ideale. Siamo poi estremamente orgogliosi che la realizzazione sia stata scelta per questo importante appuntamento europeo.
Secondo Claudio Bolandrini, Sindaco di Caravaggio, “La competenza del Gruppo Saint-Gobain ha consentito di trasformare una criticità che si trascinava da tempo in una opportunità straordinaria per dare ai cittadini un edificio nuovo, funzionale e sicuro. La scuola deve essere bella, confortevole e sicura perché è la seconda casa di studenti e insegnanti. Auspico pertanto che la scuola primaria di Masano possa essere assunta a modello di eccellenza nell'edilizia scolastica”.

L’obiettivo della settimana del rinnovamento energetico è comunicare i benefici connessi alla ‘deep renovation’. Spesso si sente dire che raggiungere certi livelli di performance energetiche è impossibile: l’esibizione vuole dimostrare proprio il contrario e passare il messaggio che il rinnovamento energetico porta con sé un miglioramento della qualità della vita. I visitatori della mostra avranno l’occasione di seguire un percorso dove, tramite pannelli, vivranno la giornata tipo di una persona all’interno di molteplici edifici: la scuola, l’ufficio, il mercato, la biblioteca, la casa, il cinema, la palestra.

La campagna punta anche a raccogliere il maggior numero di firme di sottoscrizione da parte dei Membri del Parlamento Europeo, che aderendo si impegnano a mettere ai primi posti dell’agenda politica il rinnovo energetico degli edifici.

Il nuovo codice dei contratti pubblici dal 1° luglio, cosa cambia?

Scatta dal 1° luglio l’efficacia del nuovo codice dei contratti pubblici, noto... Leggi


Riforma della giustizia pronta per l’esame in Parlamento

L’era post Berlusconi comincia con la presentazione del disegno di legge sulla... Leggi

Potrebbe interessarti

Progetti
La riqualificazione energetica del Provincial Hospital di Bregenz in Austria

L'intervento ha interessato soprattutto la facciata con l'applicazione di sistemi aschermo avanzato


Iscriviti alla newsletter di Build News

Rimani aggiornato sulle ultime novità in campo di efficienza energetica e sostenibilità edile

Iscriviti

I più letti sull'argomento


Progetti copertina articolo
450.000 laterizi per il rivestimento de “Il fiore di Botta”

Per il nuovo campus biomedico di Padova, firmato dall'architetto Mario Botta, sono...

Dello stesso autore