Ultime notizie

Superbonus 110% condomini, da ENEA chiarimenti sulla richiesta di copie asseverazioni

Il Dipartimento Unità Efficienza Energetica dell'ENEA spiega che l'istanza deve essere motivata e che l’istante deve essere un soggetto legittimato, portatore di un interesse concreto, diretto e attuale. Le dichiarazioni devono essere prodotte compilando il modulo dedicato

lunedì 4 marzo 2024 - Redazione Build News

condominio-ristrutturazione

“Con riferimento alla richiesta di copia di asseverazioni del Superbonus 110%, nel caso di condomini, ai fini dell’accoglimento dell’istanza presentata, secondo la normativa vigente (Legge n. 241/90 e Regolamento ENEA per l’accesso agli atti amministrativi):

  • l’istante deve essere un soggetto legittimato, portatore di un interesse concreto, diretto e attuale;
  • la stessa deve essere motivata ovvero deve indicare le ragioni che inducono il soggetto a richiedere la documentazione necessaria per curare o per difendere i propri interessi giuridici”.

Lo precisa, con un nuovo avviso, il Dipartimento Unità Efficienza Energetica (DUEE) dell'ENEA.

“Tali dichiarazioni devono essere prodotte compilando il modulo dedicato di cui all’avviso” che riportiamo qui sotto. “In assenza di tali dichiarazioni, l’ENEA non può soddisfare né accettare la richiesta”.

Avviso – Super Ecobonus richiesta copie asseverazioni

“Si avvisano gli utenti che la richiesta di copie asseverazioni Super Ecobonus, rese ai sensi della lettera a) del comma 13 dell’art. 119 del decreto-legge 34/2000 “decreto rilancio” e successive modificazioni, va prioritariamente formulata al tecnico asseveratore che si configura come tecnico di fiducia dei soggetti beneficiari e, nel caso di edifici condominiali, anche all’Amministratore di Condominio.

Nel caso in cui ricorrano i presupposti normativamente previsti, l’interessato/a potrà presentare una formale richiesta di accesso agli atti ai sensi della Legge n. 241/1990, secondo le modalità indicate dal Regolamento pubblicato nella Sezione Amministrazione Trasparente dell’ENEA.

specificando le motivazioni della richiesta, allegando copia di un valido documento di riconoscimento e riportando gli estremi del Codice Fiscale (o P.IVA) del soggetto beneficiario delle detrazioni.

Le istanze di accesso agli atti ai sensi della Legge n. 241/1990 devono essere indirizzate a:
Segreteria DUEE-SPS-SAP a mezzo PEC: enea@cert.enea.it
Il nominativo del Responsabile del Procedimento è l’Ing. Ilaria Bertini.

Si evidenzia che ai fini dell’accoglimento della domanda formulata da un intermediario (nell’interesse di altro soggetto) o da un Amministratore di Condominio, l’istanza dovrà necessariamente recare in allegato la copia del mandato firmato dai soggetti direttamente interessati, unitamente alla copia dei relativi documenti di riconoscimento in corso di validità. E dovrà riportare tutti i codici fiscali (o P.IVA) dei soggetti beneficiari delle detrazioni.”

Il nuovo codice dei contratti pubblici dal 1° luglio, cosa cambia?

Scatta dal 1° luglio l’efficacia del nuovo codice dei contratti pubblici, noto... Leggi


Riforma della giustizia pronta per l’esame in Parlamento

L’era post Berlusconi comincia con la presentazione del disegno di legge sulla... Leggi

Potrebbe interessarti


Iscriviti alla newsletter di Build News

Rimani aggiornato sulle ultime novità in campo di efficienza energetica e sostenibilità edile

Iscriviti

I più letti sull'argomento


Ultime notizie copertina articolo
Legge di Bilancio 2018: novità su Iva 10% per i beni significativi

La fattura emessa dal prestatore che realizza l’intervento di recupero agevolato deve...

Dello stesso autore